Lo scrittore Franco Arminio aveva caldeggiato un ministro poeta per presiedere un ministero atto a fronteggiare l’emergenza affettiva, fondamentale insieme a quelle economica, sociale, sanitaria; il Presidente della Campania de Luca

un ministero delle galassie da a affidare a Giordano Bruno e una serie di ministeri piĂą consolidati affidati alla caleidoscopica galleria di umanitĂ  che Totò ha rappresentato in decine di film. Niente ironie e invece un tentativo di coniugare nomine dall’alto profilo tecnico con una equilibrata presenza delle forze politiche che hanno appoggiato la scelta di Mattarella su Mario Draghi, piĂą o meno sorprendentemente. Da sottolineare la conferma di sette presenze del Governo Conte, su cui spiccano

ovviamente quella del Ministro della Salute Speranza e degli Esteri Di Maio e degli interni Lamorgese e della Cultura Franceschini che gestirĂ  anche il comparto del Turismo. Ci sono professori e manager di grosso calibro: Cingolani è un fisico a livello mondiale che si è laureato nell’UniversitĂ  di Bari e ci sono politici che avevamo quasi rimosso dalla memoria come la Gelmini e Brunetta.

Nella lista di Mario Draghi sottolineiamo la nomina di Daniele Franco all’Economia (Direttore generale di Banca d’Italia e fedelissimo di Draghi) e Marta Cartabia alla Giustizia (giĂ  Presidente della Corte Costituzionale).

L’elenco dei nuovi ministri

INTERNO: Luciana Lamorgese

ECONOMIA E FINANZE: Daniele Franco

ESTERI: Luigi Di Maio

SVILUPPO ECONOMICO: Giancarlo Giorgetti

DIFESA: Lorenzo Guerini

GIUSTIZIA: Marta Cartabia

ISTRUZIONE: Patrizio Bianchi

UNIVERSITĂ€ E RICERCA: Cristina Messa

SUD E COESIONE TERRITORIALE: Mara Carfagna

POLITICHE GIOVANILI: Fabiana Dadone

CULTURA e TURISMO: Dario Franceschini

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E TRANSIZIONE DIGITALE: Vittorio Colao

TRANSIZIONE ECOLOGICA (+ AMBIENTE): Roberto Cingolani

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI: Enrico Giovannini

SALUTE: Roberto Speranza

RAPPORTI CON IL PARLAMENTO: Federico D’IncĂ 

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Renato Brunetta

POLITICHE AGRICOLE: Stefano Patuanelli

PARI E OPPORTUNITĂ€: Elena Bonetti

AFFARI GENERALI E AUTONOMIE: Mariastella Gelmini

DISABILITĂ€: Erika Stefani

LAVORO: Andrea Orlando

TURISMO: Massimo Garavaglia

SOTTOSEGRETARIO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO: Roberto Garofoli