A causa della pandemia c’è stato un aumento di abbandoni degli animali da compagnia. Il dato su base nazionale è davvero preoccupante. Si è passati da settemila a circa novemila nuove entrate nelle strutture, con una media di oltre cento cani al giorno. Per non parlare dei gatti abbandonati lungo le strade o nelle campagne.

L’Organizzazione Mondiale della SanitĂ  ha confermato che non esistono prove sulla possibilitĂ  di trasmissione fra animale e uomo e viceversa. Ha, però, consigliato di seguire le normali regole di igiene: pulizia delle zampe con specifiche salviette, pulizia delle mani dopo averlo toccato e nessun bacio. Gli animali, dunque, non  sono un vettore, nĂ© l’uomo lo è per loro. Il motivo principale dell’aumento degli abbandoni sembra sia dovuto ad una paura immotivata che gli animali possano trasmettere il virus.

Altri casi riguardano gli animali di persone morte a causa del virus o costrette in un letto d’ospedale.  Molti si sono risolti con la presa in carico dell’animale perchĂ© i proprietari sono in isolamento o hanno perduto la vita a causa della malattia. Si hanno, spesso, difficoltĂ  a gestire gli animali da compagnia. Basti pensare ai positivi in quarantena che non sanno a chi affidare il proprio animale o per portarlo dal veterinario. Il problema si aggrava se le persone vengono ricoverate e gli animali restano soli.

La metà delle chiamate relative all’emergenza Covid proviene dalla Lombardia, il 20% dal Lazio, il 10 dal Friuli Venezia Giulia e dall’Emilia Romagna , il resto da altre regioni.

Dalla primavera scorsa ad oggi gli operatori delle varie associazioni hanno coordinato centinaia di volontari per passeggiate per i cani di persone malate o in quarantena, cani e gatti e animali di tutte le specie presi in carico perché i proprietari non potevano occuparsene o non sono sopravvissuti , trasferimenti e adozioni, pasti e interventi sanitari donati agli animali di persone in difficoltà. Tutte le strutture deputate all’accoglienza degli animali sono affollate. Durante il lockdown si faceva a gara per adottare i cani per avere compagnia in casa. Passata questa fase è subentrata la paura immotivata che i cani ed i gatti possano trasmettere il virus agli uomini, cosa non verificata, e così tanti animali sono stati abbandonati in strada.

Maria Giovanna Bloise