“Io non credo ai sondaggi, ma santo cielo erano 4 anni che un sondaggio non dava il Pd primo partito italiano!”. E’ quanto ha detto Enrico Letta parlando all’assemblea degli iscritti del Pd a Taranto. “Ora lo lasciamo da parte, ma Ipsos è il miglior sondaggista italiano, aver dato per la prima volta, dopo 4 anni, il Pd davanti a tutti vuol dire che ci siamo, che ce la giochiamo, che non è vero che siamo ai margini di chissà che cosa”. “Per me è la prima volta assoluta da segretario nazionale del partito prendo la parola a una assemblea di iscritti vera, non con quel cavolo di Zoom. Finalmente ci vediamo tutti, è fondamentale”.

“Sono alla mia prima uscita, avrei potuto scegliere di andare a casa mia o in un’altra zona senza problemi. Ma ho fatto una scelta emblematica, perché l’Italia deve risarcire Taranto per quello che è successo e per quello che non è successo, lo faremo”.

“Ho ascoltato cose dure, difficili, critiche, ma la politica con la quale vinceremo è questa: non incontrare solo quelli che ci applaudono. La politica con la quale vincere sarà entrare nel profondo del Paese e delle sue contraddizioni”, aggiunge il segretario Pd.

“Il nostro punto di riferimento sono i Democratici americani e Biden e il messaggio che sta dando, che non è possibile che l’1% dei ricchi del suo Paese non paghi le tasse e non contribuisca alla redistribuzione nel Paese – conclude -. E’ un messaggio che facciamo nostro”. Tornando al sondaggio va detto che c’è da registrare il continuo calo della Lega dell’ex capitan Salvini sorpassata da Fratelli d’Italia ormai primo partito della destra. A bien tot