Mi ha sempre gratificato di stima e affetto decisamente immeritati. Se ne va il più grande di tutti (Giuseppe Viola). E tutti i grandi, appena non si divertono più vanno via…

Giuseppe Viola e Giusva Branca

Credo che la città di Reggio Calabria, in numerosi ambiti, non solo quello cestistico, gli debba riconoscenza eterna, al pari del basket nazionale. In momenti difficilissimi per me mi carezzò il capo, come fa un padre, dicendomi: “Hai fatto tutto quello che potevi, stai sereno”. Mi piace, infine, ricordare una delle mille perle di saggezza che mi regalò durante la full immersion quotidiana in occasione della stesura del mio libro “Che anni quegli anni” che lui, praticamente, guidò pagina per pagina e che poi avrebbe originato il film di Enrico Ventrice “Viola contro tutti”, coprodotto dalla Rai. Bene, quel giorno il Giudice mi disse:”Se sono amareggiato dalle vicende che aggredirono quella Viola? No, Giusva caro, sono solo sorpreso dalla pochezza degli uomini…” Ciao, Presidente.

Giusva Branca