Proprio mentre Toronto si accinge a prepararsi per le feste di Natale, è giunto un nuovo allarme covid-19. Gli esperti locali annunciano che potrebbe essere l’ondata peggiore finora. 

Intanto, poco prima che le autorità chiedessero di diminuire le uscite pubbliche e i viaggi all’estero, il delizioso Distillery District e altri luoghi classici dei mercatini natalizi erano stati presi d’assalto dal pubblico. Segnaliamo comunque otto festival, mercatini, mostre ed eventi organizzati a Toronto e dintorni per ricreare la magia natalizia.

Ma prima, un’iniziativa meritevole di attenzione. Un gruppo di volontari attenti alle esigenze della comunitĂ , per il sesto anno consecutivo si sta preparando per offrire la cena di Natale anche a chi non può permettersela. Il comitato per la comunitĂ  dell’area di Kincardine, in Ontario, ha riunito un gruppo di volontari per preparare, confezionare e distribuire piatti caldi della cena tradizionale natalizia canadese, che include tacchino, ripieno, purè di patate, rape, verdure miste, insalata di cavolo, pane, burro, salsa di mirtilli rossi e dolce. Quest’anno, come nel 2020, i pasti saranno consegnati in modalitĂ  drive-through, in linea con le restrizioni della pandemia. I primi quattro anni, la cena si era svolta nella chiesa di Sant’Antonio da Padova, dove i partecipanti si erano potuti riunire per stare in compagnia. Il pasto servito è gratuito, anche se saranno accettate offerte libere che verranno utilizzate per altri servizi, visto che una donazione privata ha giĂ  coperto i circa duecento pasti previsti.

Mercato natalizio dello zoo di Toronto

Allo Zoo di Toronto, il piĂą grande zoo del Canada, oltre a vedere gli animali, fino al 23 dicembre si può esplorare l’Holiday Marketplace. Sono in mostra artigiani e produttori straordinari. Lo Zoo include 10 km di sentieri panoramici e padiglioni al coperto con la fauna selvatica delle Americhe, della foresta pluviale africana, dei boschi malesi e dell’Australasia.

Cena sulla CN Tower

Per chi ama le viste spettacolari delle luci della cittĂ , la CN Tower (la seconda torre piĂą alta del mondo) offre il menu delle feste al Ristorante 360, che gira per mostrare il panorama dell’intera cittĂ . Dalle costolette al salmone affumicato, fino al 24 dicembre si possono apprezzare anche i 550 vini internazionali e canadesi della famosa “cantina nel cielo”. Bonus: accesso gratuito ai livelli LookOut e Glass Floor della CN Tower con l’acquisto di un menu a prezzo fisso per ciascun ospite.

WinterFest al Canada’s Wonderland

Un’esperienza di vacanza coinvolgente per tutta la famiglia, il WinterFest prosegue fino al 31 dicembre e offre spettacoli dal vivo e intrattenimento, pattinaggio sul ghiaccio sul Lago dei fiocchi di neve e persino alcune giostre, nonostante il freddo. Canada’s Wonderland, il parco divertimenti preferito del Canada, è all’altezza del suo nome, con centinaia di alberi di Natale e milioni di luci spettacolari in tutto il parco, inclusi due alberi di Natale alti 15 metri.

Lo Schiaccianoci

Acclamato come “il miglior Schiaccianoci del pianeta” dal quotidiano locale Globe and Mail, l’esibizione dello Schiaccianoci del National Ballet of Canada, tipico appuntamento natalizio, quest’anno presenta, fino al 31 dicembre, il famoso adattamento di James Kudelka, che offre un tocco canadese al classico russo, tra cui palle di neve, orsi danzanti e animali da fattoria.

Eventi festivi ai musei, AGO e ROM

Questa stagione, l’Art Gallery of Ontario (AGO) offre cibi festivi e regali unici. Che si tratti di un menu stagionale all’AGO Bistro o regali d’artista unici nel suo genere a shopAGO, le possibilitĂ  sembrano infinite. Per quanto riguarda l’arte in sĂ©, tra le altre cose, fino al 16 gennaio si può visitare la mostra “Picasso: Painting the Blue Period”.

Sebbene una mostra sulla pandemia possa essere in fondo alla lista delle feste di chiunque, le vacanze sono anche un momento di gratitudine, riflessione, creativitĂ  e immaginazione. Tutto questo e molto altro è in mostra fino al 21 febbraio 2022 a “Unmasking the Pandemic: From Personal Protection to Personal Expression” al Royal Ontario Museum (ROM). Veicoli di poesia e protesta, queste opere d’arte fungono da capsula del tempo per le nostre recenti lotte e la crescita che ne è derivata.

Magia della neve all’Ontario Place

Un drago sputafuoco, una sfera luminosa e altre opere magiche di luce. Queste e altre installazioni artistiche, 18 in tutto, sono in mostra lungo un percorso di 1,7 km, e si possono apprezzare dalla propria macchina. Snow Magic di Ontario Place fino al 16 gennaio presenta uno spettacolo ispirato al fuoco, al ghiaccio e alla luce, il tutto accompagnato da una musica maestosa riprodotta direttamente dall’autoradio. 

Venezia rinascimentale al Museo Gardiner

Quando si tratta di vacanze, offerte di sfarzo e al glamour non mancano,  come la Venezia rinascimentale fino al 9 gennaio al Gardiner Museum: “Life and Luxury at the Crossroads”. Oltre 100 gli oggetti in mostra, tra cui maioliche scintillanti, tessuti e oggetti in metallo che un tempo appartenevano alla ricca Ă©lite europea.

Luci natalizie a Casa Loma

Fino alla fine di dicembre, spettacolare Holiday Light Tour a Casa Loma. Si può passeggiare attraverso uno spettacolo di luci abbaglianti nei giardini e nei tunnel, tutti decorati per le festività natalizie. Progettato come una passeggiata autoguidata, il percorso permette agli ospiti di camminare attraverso i terreni della proprietà e godersi le spettacolari decorazioni e le esibizioni dal vivo.

Festival polare invernale

Il Polar Winter Festival è un’esperienza immersiva che si trova nell’area dell’Exhibition Place. Dagli orsacchiotti giganti al negozio di giocattoli di Babbo Natale ai tunnel di luci stellate al Polar Ice Tunnel, ci sono tantissime opportunitĂ  per scattare foto particolari, incluso un selfie con Babbo Natale.

Daniela Sanzone