“Se fossi incline alle molestie, questa difficilmente sarebbe la prima volta nella mia carriera che emergerebbe, sono notizie politicamente motivate”.

Così Elon Musk replica alle accuse di molestie sessuale mossegli da una ex assistente di volo che lavorava per la flotta di aerei privati di SpaceX ha accusato Musk di averle mostrato il suo pene, di averla toccata senza consenso e di averle offerto in regalo un cavallo in cambio di un massaggio erotico. SpaceX avrebbe poi patteggiato con la donna il pagamento di 250.000 dollari nel 2018 per il suo silenzio. A tirare in ballo la vicenda è Business insider che cita alcune fonti. Sta